FUORI DALL’OMS E NON SOLO

3V Verità e Libertà partecipa e sostiene la manifestazione del 16 marzo 2024 che si terrà in diversi capoluoghi italiani, secondo i contenuti espressi nel seguente comunicato formulato con il nostro contributo:

ITALIA FUORI DALL’OMS
16 MARZO 2024 – NO AL GOLPE GLOBALE
GIORNATA NAZIONALE DI SENSIBILIZZAZIONE E MOBILITAZIONE IN OGNI REGIONE

Si avvicina la scadenza del 24 Maggio per la ratifica del Trattato Pandemico dell’OMS che diventerà vincolante a chi aderirà e i segnali del nostro Governo sono chiari.
Il Ministro della Salute, Schillaci, nella bozza del “Piano di Preparazione e risposta a una Pandemia a trasmissione respiratoria 2024-2028” ripropone le stesse modalità della gestione pandemicaCodiv-19“: sia nella gestione sanitaria (compreso l’obbligo vaccinale) sia nelle limitazioni delle libertà individuali. È evidente che la proposta di tale Piano Pandemico, attualmente in discussione al tavolo Stato-Regioni (la ratifica è prevista a breve) dà per scontata la cessione formale della sovranità sanitaria del nostro Paese all’OMS.
Parallelamente, prolifera con rapidità la lotta a quella che viene additata dall’OMS come “infodemia”, con conseguente censura sui mass media e su internet delle voci contrarie alla narrazione ufficiale. Addirittura, dalla Repubblica Francese della “liberté” un progetto di legge respinto dal Senato, poi approvato in Assemblée Nationale pochi mesi fa, prevede misure coercitive pesanti per chi non si conforma con un anno di carcere ed € 30.000 di multa a chi indurrà all’astensione da trattamenti medici o profilattici che, “allo stato delle conoscenze mediche, potrebbero generare conseguenze gravi per la salute”.

Noi non dimentichiamo il collasso sociale ed economico indotto con l’Operazione Covid, i tanti decessi dovuti ai “protocolli” dettati dal Ministero della Salute che hanno segnato la fine della medicina laddove, i medici, durante l’esercizio della loro professione non dovrebbero subire condizionamenti dagli “Ordini” e/o dai “protocolli ministeriali”, ma essere lasciati liberi di scegliere in scienza e coscienza, la cura, il trattamento e la terapia commisurati al singolo individuo e secondo il principio “primum non nocere”.
Non dimentichiamo l’inganno sui vaccini resi obbligatori per legge sui bambini e poi in epoca Covid con i “nuovi vaccini” su tutta la popolazione spacciandoli come unica via di salvezza, i molteplici effetti avversi anche gravissimi fino addirittura la morte causati da essi, la distruzione della Sanità pubblica e della Libertà di Scelta terapeutica, le misure liberticide, le gravissime violazioni dei Diritti Umani e Costituzionali e la propaganda martellante.

I tecnocratici riuniti a Davos, gli stessi che anticiparono l’arrivo della Covid-19 invocando il “Grande Reset”, agitano lo spauracchio di una imminente e apocalittica “Pandemia X”. Ecco dunque sbucare il nuovo Trattato Pandemico Internazionale il quale, seguendo i dettami delle élite mondiali attraverso l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e confermando quanto ormai di più evidente con l’innegabile influenza e partecipazione delle colossali multinazionali farmaceutiche, ribadiscono che la sola salvezza è racchiusa nelle vaccinazioni di massa, lasciando intendere che in futuro “potranno” essere necessarie misure sempre ingiustificate e ancor più crudeli di quelle adottate negli anni 2020 e 2021, tra cui l’instaurazione di uno Stato Totalitario che si legittima con l’installazione di telecamere in ogni angolo del nostro Paese, l’attivazione di tecnologie come il 5G mai sperimentato per gli effetti negativi su persone, animali e ambiente e l’introduzione di piattaforme di identità digitali sul modello del “Green Pass”.

Va infine ricordato che questo nuovo totalitarismo si auto-legittima attraverso lo stato d’eccezione, ovvero emergenza pandemica, emergenza bellica ed emergenza climatica non sono fenomeni storici fra loro scollegati, bensì espressioni di uno stesso disegno.
Recentemente, la presidente della Commissione Europea Von der Leyen ha affermato la necessità di produrre massicciamente armi per la guerra russo-ucraina così come è stato fatto per i “vaccini”: è dunque ormai evidente che quella stessa élite che vuole utilizzare la sanità ai fini del controllo sociale, è la medesima che sta facendo precipitare l’Europa nel baratro della guerra.

PUNTI PROGRAMMATICI

  • Uscita dall’OMS;
  • Ritiro dell’attuale Piano pandemico;
  • No agli emendamenti del Regolamento Sanitario Europeo;
  • Avvio di uno studio di confronto tra bambini “vaccinati” e “non vaccinati” e tra adulti con e senza vaccino Covid-19;
  • Avvio di un confronto istituzionale, tutt’ora negato, con dati e prove sulle politiche sanitarie;
  • Indagini su tutti i vaccini inclusi quelli coperti da segreto militare;
  • Indagini sulle scelte politiche adottate dagli ex presidenti del Consiglio dei Ministri Mario Draghi e Giuseppe Conte, dall’ex ministro della Salute Roberto Speranza, dall’ex ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina e di tutti gli apparati coinvolti: AIFA e ISS;
  • Indagini sugli accordi internazionali del 2014 che hanno venduto la popolazione italiana per essere usata come “cavia da laboratorio”, attribuendo all’Italia il titolo di paese capofila a livello mondiale delle campagne di vaccinazione di massa, i cui protagonisti furono Matteo Renzi, Beatrice Lorenzin, Sergio Pecorelli, Ranieri Guerra e altri funzionari e cariche dello Stato con ruoli di potere.

L’OMS è un’agenzia nata con funzioni consultative in ambito sanitario che fa parte delle Nazioni Unite. È composta da 194 Stati membri e riceve finanziamenti e contributi volontari specifici che arrivano, per la maggiore, da organizzazioni che fanno parte delle Nazioni Unite: organizzazioni intergovernative, fondazioni filantropiche del settore privato e altre fonti in percentuale minore. I principali finanziatori dell’OMS sono la Bill & Melinda Gates Foundation, la Germania, gli Stati Uniti d’America, la GAVI Alliance, l’Inghilterra e la Commissione Europea.
L’OMS è articolata in tre organi: Segretariato, Assemblea mondiale e Consiglio esecutivo, oltre a sei uffici regionali. L’Assemblea è il massimo organo decisionale per l’OMS, è composta da ciascuno Stato membro con diritto di voto, il Segretario generale e ha la funzione di scegliere le politiche sanitarie da adottare. Si riunisce a maggio di ogni anno a Ginevra. Gli Stati membri possono scegliere 1 membro del Consiglio esecutivo che è composto da 34 esperti con specifiche competenze in ambito medico che rimangono in carica tre anni. La funzione del Consiglio esecutivo è quella di scegliere l’agenda dell’Assemblea, le risoluzioni che l’Assemblea deve valutare, e di dare attuazione alle politiche definite dall’Assemblea.
In ogni caso quest’ultima non ha alcuna voce in capitolo rispetto ai corposi contributi volontari che l’OMS riceve dai soggetti suddetti, dove, gli Stati Uniti d’America e pochi altri ne detengono la base economica di sussistenza.
L’OMS è esposta alle pressioni dei suoi finanziatori, inoltre, i membri stessi del Consiglio esecutivo sono scelti da esponenti dei finanziatori privati, il che evidenzia posizioni di innegabili conflitti di interessi.

Scarica l’articolo

Segui i nostri social:    

Unisciti all’onda di chi non si rassegna, non dimentica, non si arrende alla follia sociale, ma afferma e afferma ancora una nuova concezione della vita, dell’umanità e, quindi, della politica!

Aderisci ora!

Un laboratorio, una scuola, una fucina di idee dove forgiare concretamente e insieme la nuova politica, perché vogliamo essere la nuova politica e costruire con le nostre mani la comunità in cui crediamo.

Scopri i prossimi appuntamenti!

Sostieni il nostro partito! Il tuo contributo verrà impiegato per diffondere le nostre campagne, organizzare manifestazioni e, attraverso le elezioni, irrompere nelle istituzioni!

Sostienici

Contro la falsa lotta all’evasione, contro la moneta elettronica, in difesa dell’economia di persone reali, nasce l’iniziativa di solidarietà #ioPagoInContanti

Sostieni la campagna

17 ragioni di medici e scienziati che ci convincono a non vaccinarci per il Covid-19. Leggi gli studi e le fonti su: #ioNonMiVaccinoPerché

Sostieni la campagna

Il partito politico 3V opera con il solo intento di perseguire il bene comune, cioè il benessere di tutti i cittadini, in armonia con l’ambiente e con ogni forma di vita. Leggi la nostra visione