• Home
  • Comunicati
  • Invito alle dimissioni di Lucia Borgonzoni dal Senato della Repubblica

Invito alle dimissioni di Lucia Borgonzoni dal Senato della Repubblica

| Luca Teodori |

Pubblico invito alle dimissioni dal Senato della Repubblica rivolto a Lucia Borgonzoni quale candidata di un ampio e forte schieramento politico a Presidente della Regione Emilia Romagna.

Molti sono i candidati di tutti i partiti che in caso di elezione a consigliere regionale si troveranno in una condizione di incompatibilità nel non poter ricoprire più cariche istituzionali (consigliere oppure sindaco, consigliere oppure parlamentare eccetera) e dovranno fare una scelta. Le leggi che stabiliscono incompatibilità ed ineleggibilità sono svariate, ci preme qui ricordare e riportare:

la Costituzione della Repubblica Italiana all’articolo 122 stabilisce: “….Nessuno può appartenere contemporaneamente a un Consiglio o a una Giunta regionale e ad una delle Camere del Parlamento…..”

la legge regionale dell’Emilia – Romagna 23 luglio 2014, n. 21 NORME PER L’ELEZIONE DELL’ASSEMBLEA LEGISLATIVA E DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE all’articolo 3 comma 1 stabilisce: “…..Un seggio è riservato al candidato alla carica di Presidente della Giunta regionale che ha conseguito un numero di voti validi immediatamente inferiore a quello del candidato proclamato eletto Presidente…..”

Detto ciò è da evidenziare la particolarità e delicatezza del caso di Lucia Borgonzoni membro del Senato della Repubblica. Ella è indicata quale candidata di uno schieramento dato ad oltre il 40% dei potenziali voti, con certezza quindi di risultate prima o seconda. Nel caso di vittoria nessuno dubita che si dimetterà dal Senato per ricoprire il prestigioso ruolo di Presidente della Emilia e Romagna. Ma se dovesse arrivare seconda, quale carica istituzionale sceglierà? Senatrice o consigliera?

A differenza di tutti gli altri candidati a consiglieri questa domanda riservata a Borgonzoni ha un suo perché, dato dalla legge elettorale regionale. La regione per la quale ella si candida a presidente ha un paracadute riservato solo ed esclusivamente per chi arriva secondo. Il terzo, quarto eccetera si perdono, ma il secondo ha un posto riservato in consiglio. Questo perché, in una logica di democrazia dell’alternanza, il candidato che il popolo sovrano indica quale secondo entra in consiglio nel ruolo di controllo, nel ruolo di opposizione, nel ruolo di possibile diversa maggioranza.

Quindi la Borgonzoni se arrivasse seconda che farà? Entrerà in regione rispettando le centinaia di migliaia di voti raccolti o resterà in Senato?

Più che chiacchiere, parole o promesse il gesto più chiaro, limpido e trasparente che ella potrebbe fare sarebbero le sue dimissioni dal Senato della Repubblica e questo prima del 27 dicembre, giorno di deposito ufficiale delle candidature presso la Corte di Appello, così da dare a tutti gli emiliani-romagnoli a cui chiede il voto, la certezza che si impegnerà con cuore per questa regione sia da vincente che da perdente.

In attesa di risposta, distinti saluti.

Segretario Movimento 3V
Luca Teodori

Sostieni il nostro partito! Il tuo contributo verrà impiegato per diffondere le nostre campagne, organizzare manifestazioni e, attraverso le elezioni, irrompere nelle istituzioni! Sostienici

Civitanova Marche, Cuneo, Genova, Monza, Padova, Parma, Piacenza, Pistoia, Riccione e Verona sono i nostri fronti aperti per portare nelle città italiane una politica veramente umana, a prova di ricatti, discriminazioni e corruzione.

Vieni a conoscere i nostri candidati, leggi i nostri progammi!

Scopri le elezioni 2022

True Humans Network, la televisione dal cuore umano, dedica uno spazio ai programmi e agli approfondimenti 3V. Non perderti i programmi:

17 ragioni di medici e scienziati che ci convincono a non vaccinarci per il Covid-19. Leggi gli studi e le fonti su: #ioNonMiVaccinoPerché

Sostieni la campagna

Un vademecum di resistenza politicalegale ed umana per resistere all’obbligo con le armi della solidarietà, della creatività e della legge.

Scopri come resistere

Contro la falsa lotta all’evasione, contro la moneta elettronica, in difesa dell’economia di persone reali, nasce l’iniziativa di solidarietà #ioPagoInContanti

Sostieni la campagna

Il partito politico 3V opera con il solo intento di perseguire il bene comune, cioè il benessere di tutti i cittadini, in armonia con l’ambiente e con ogni forma di vita. Leggi la nostra visione