La forza di un piccolo partito

| Luca Teodori |

In agosto 2019 ci è giunta voce di una modifica della legge elettorale che avrebbe esentato i simboli dei partiti già presenti in consiglio dalla raccolta delle circa 12mila firme obbligatorie per partecipare alle elezioni, lasciando invece tale onere a tutte le altre liste, pertanto con un’evidente discriminazione.

Il 2 settembre 2019 tramite PEC – posta certificata abbiamo inviato una comunicazione in merito alla Corte d’Appello di Bologna (organo di controllo della procedura elettorale), al Tribunale Amministrativo Regionale, al Presidente della Regione, al Presidente dell’Assemblea Regionale, a tutti i gruppi consiliari (AER, FdI, FI, LN, M5S, PD e SI), alla I° Commissione. Il testo del messaggio è disponibile come allegato in questa pagina, così da consentire una libera valutazione del nostro contributo.

L’intento di M3V era dare un forte segnale dell’opposizione che avremmo fatto per impedire un’agevolazione fatta ad uso dei “soliti partiti” e, contemporaneamente, proporre una democratica riduzione delle firme per tutte le liste intenzionate a sottoporsi al voto dei cittadini.

La legge elettorale negli scorsi giorni è stata modificata con il già previsto esonero per i partiti in consiglio, ma ha previsto anche il dimezzamento delle firme per le altre liste, pertanto con una sostanziale modifica dall’inaccettabile ipotesi iniziale. L’agevolazione esclusiva è stata mitigata dalla riduzione delle firme.

È un risultato accettabile? Si sarebbe potuto ottenere di più?
Ogni soluzione reale è opinabile, ma quello che ci preme evidenziare è l’operato di M3V che è stato capace, prima ancora di un effettivo risultato elettorale, di muoversi in senso democratico attraverso un trasparente percorso istituzionale al fine della riduzione dei privilegi di pochi.
Ci auguriamo che questa possa essere solo la prima di una serie di azioni incisive, attraverso cui l’altezza dei nostri obiettivi possa incontrarsi con la concretezza del nostro metodo di azione.

Lasciamo ad ognuno immaginare cosa potrebbe fare M3V con dei consiglieri regionali.

Segretario M3V
Luca Teodori

PS1: le firme richieste, oltre che negli uffici elettorali, si possono raccogliere in iniziative varie (banchetti, serate ed altro) e la legge indica anche i consiglieri comunali quali autenticatori. Pertanto stiamo sollecitando in massima trasparenza vari consiglieri, a prescindere dal partito di appartenenza ed elezione, nel loro ruolo istituzionale a darci la loro disponibilità democratica nell’autenticare le firme.

PS2: Considerato che la nostra missione è politica, prima o poi capiterà che parleremo, incontreremo, ci confronteremo con gli altri partiti e quando ciò avverrà si sappia sin da ora che per M3V essi sono tutti sullo stesso sbagliato piano e tutti diversi da M3V.

Allegato inviato via PEC il 2 settembre 2019
Sostieni il nostro partito! Il tuo contributo verrà impiegato per diffondere le nostre campagne, organizzare manifestazioni e, attraverso le elezioni, irrompere nelle istituzioni! Sostienici

Civitanova Marche, Cuneo, Genova, Monza, Padova, Parma, Piacenza, Pistoia, Riccione e Verona sono i nostri fronti aperti per portare nelle città italiane una politica veramente umana, a prova di ricatti, discriminazioni e corruzione.

Vieni a conoscere i nostri candidati, leggi i nostri progammi!

Scopri le elezioni 2022

True Humans Network, la televisione dal cuore umano, dedica uno spazio ai programmi e agli approfondimenti 3V. Non perderti i programmi:

17 ragioni di medici e scienziati che ci convincono a non vaccinarci per il Covid-19. Leggi gli studi e le fonti su: #ioNonMiVaccinoPerché

Sostieni la campagna

Un vademecum di resistenza politicalegale ed umana per resistere all’obbligo con le armi della solidarietà, della creatività e della legge.

Scopri come resistere

Contro la falsa lotta all’evasione, contro la moneta elettronica, in difesa dell’economia di persone reali, nasce l’iniziativa di solidarietà #ioPagoInContanti

Sostieni la campagna

Il partito politico 3V opera con il solo intento di perseguire il bene comune, cioè il benessere di tutti i cittadini, in armonia con l’ambiente e con ogni forma di vita. Leggi la nostra visione