Morti di serie A e B per Salvini, Letta, Renzi, Meloni, Conte e Draghi

Nel 2018 l’Italia ha registrato 65.700 morti premature per cause dovute all’inquinamento ambientale. Il rapporto dell’agenzia europea dell’ambiente stabilisce che 52.300 decessi sono associate all’esposizione al particolato fine, 10.400 morti sono state dovute all’inquinamento dell’ossido di azoto e altre 3000 scomparse sono state causate da elevate concentrazioni di ozono troposferico.

Questa notizia è uscita a settembre del 2020 nell’indifferenza generale di Zingaretti, Salvini, Berlusconi, Renzi, e la Meloni. Invece si tratta di una carneficina che reclama verità, richiede serietà e volontà politica di contenerla e soprattutto di rimuoverne le cause.

Un numero confrontabile di morti con Covid censite in 12 mesi, circa 100.000, è stato usato, prima dal Governo Conte e poi dal suo successore Draghi, per dichiarare l’emergenza sanitaria. Tali disposizioni hanno sospeso la democrazia confinando gli italiani e distruggendo l’economia.

1.000.000 di nuovi poveri e una moltitudine di persone sofferenti sono il risultato.

Perché due pesi e due misure? I morti con Covid valgono di più al mercato della dittatura sanitaria rispetto di quelli deceduti per inquinamento ambientale nella totale indifferenza di Letta, Meloni, Salvini, Berlusconi, Di Maio, Conte e Draghi.

Tutto ciò è inumano e quindi inaccettabile. Ristabiliamo i diritti democratici fondamentali, riapriamo tutto, tuteliamo i cittadini con la prevenzione primaria, curiamo il Sars-Covid2 con la medicina domiciliare e facciamo ripartire l’economia secondo le reali necessità della comunità umana e in armonia con l’ambiente.

L’atto politico e civile decisivo per far rinascere questo paese è ristabilire la verità e la libertà. Mandiamo a casa questi inetti servi dei poteri forti e torniamo a vivere in maniera decente.

3V è l’unico partito in Italia che si oppone totalmente al sistema di potere che sta affossando gli italiani.


Il partito politico 3V opera con il solo intento di perseguire il bene comune, cioè il benessere di tutti i cittadini, in armonia con l’ambiente e con ogni forma di vita. Leggi la nostra visione

NEWSLETTER 3V