Osservando i bambini

  •  
  •  
  •  
  •  

Guarda e impara, si dice.

In data 27 ottobre 2020 esce sul sito del Corriere un articolo intitolato “Bambini e norme anti covid: «Osservateli» loro hanno capito tutto. Il post che ha conquistato migliaia di utenti” in cui si riportano dei tweet e si diffonde l’idea che occorre guardare i bambini e imparare da loro, perché saprebbero meglio di altri rispettare le attuali regole anti-covid.

Ci invitano a guardare i bambini e a imparare da loro, forse perché non sanno più che pesci pigliare, nel disperato tentativo di imporre a tutti un diktat senza senso.
E magari sperano di suscitare anche un po’ di tenerezza nei nostri cuori, mettendo i bambini al centro dell’attenzione.
Ma la risposta a questo può essere sempre e solo la stessa:  giù le mani dai bambini!

Perché ci chiedono di imitare i bambini, nella loro ingenua e pedissequa accettazione delle limitazioni imposte nel loro quotidiano?  Non dovremmo essere noi ad insegnare loro con l’esempio?
Ma è chiaro che quando fa comodo può tornare utile guardare ai bambini.  Ogni tanto.

Infatti, ci invitano ad osservare i bambini, come se fossimo sufficientemente distratti per dimenticarci di loro.

Se guardassimo veramente a fondo i bambini vedremmo che faticano.  Chi è diligente lo fa perché ha una immensa fiducia ed è abbastanza puro e docile, immaturo e ingenuo, proprio come un bambino, così delicato…

Chi osserva i bambini vede luce in loro, vede lo splendore dei loro occhi, vede la gioia dei loro sorrisi, del loro entusiasmo, ma vede anche la loro incredulità di fronte alle incongruenze della nostra società odierna, la loro disperazione nel vedere le loro attività andare in frantumi.

Sì, i bambini hanno una pazienza infinita, a volte, hanno una grande saggezza, una grande empatia, ma non possiamo osare approfittare di loro!  A loro dovremo presto restituire un mondo vivibile, un mondo bello, solare e sano!  Anzi, perché non lo costruiamo insieme?

A questo proposito mi viene in mente un altro punto di vista, che sarebbe bene divulgare: una bellissima canzone in francese, in cui sono proprio i bambini a raccontare che i sorrisi e gli abbracci sono importanti per la nostra salute e che dovremmo lasciar perdere “la mascherata” che è in atto.

Il mio invito è quello di guardare, fare giudizio e imparare.  Non imitando, ma cercando di comprendere dove sta la verità.

Phoebe Raye Carrara
per il Gruppo Scuola Educazione Famiglia di M3V

  •  
  •  
  •  
  •  
Sostieni il nostro partito! Il tuo contributo verrà impiegato per diffondere le nostre campagne, organizzare manifestazioni e, attraverso le elezioni, irrompere nelle istituzioni!   Sostienici

Lavoratori consapevoli 3V

La risposta di 3V agli operatori sanitari a rischio di obbligo vaccinale: diventare lavoratori consapevoli. Grazie a conoscenza e autodeterminazione è possibile esercitare responsabilmente la propria libertà di cittadini.

Leggi tutto l’articolo 

Le 15 ragioni di medici e scienziati che ci convincono a non vaccinarci per il Covid-19. Leggi gli studi e le fonti su: #ioNonMiVaccinoPerché

Sostieni la campagna

Contro la falsa lotta all’evasione, contro la moneta elettronica, in difesa dell’economia di persone reali, nasce l’iniziativa di solidarietà #ioPagoInContanti

Sostieni la campagna

Il partito politico 3V opera con il solo intento di perseguire il bene comune, cioè il benessere di tutti i cittadini, in armonia con l’ambiente e con ogni forma di vita. Leggi la nostra visione

NEWSLETTER 3V