E SE LA SCUOLA FOSSE COSÌ

Ho avuto una visione, ho visto una scuola lontana dalla città, dal frastuono del traffico e dallo smog.

Era immersa nel verde, con piccoli orticelli, una piscina e un campo da gioco.

La scuola aveva aule predisposte per ogni materia, c’era l’aula di scienze, con tavoli e strumentazioni per fare esperimenti, microscopi per scoprire la vita dei microrganismi e un telescopio per guardare lontano nella volta celeste.

Ho visto un’aula dove si faceva lezione di matematica, geometria e fisica, con le pareti tappezzate da immagini di scienziati e di inventori quali Einstein, Tesla, Marconi e tanti altri ancora.

Un’aula di storia e geografia con un mappamondo illuminato e cartine geografiche antiche e recenti.

Ho visto un piccolo teatro con il palco e il sipario rosso e a fianco un’aula piena di strumenti musicali, chitarre, violini, un pianoforte, una batteria e casse acustiche da dove provenivano brani di musica classica dei più grandi compositori italiani come Vivaldi, Verdi, Puccini, ma anche stranieri come Mozart o Wagner.

Ho visto anche un’aula attrezzata per i lavori manuali per ispirarsi a partire dai manufatti antichi fino alle tradizioni artigianali moderne, con i più disparati materiali trasformati dall’estro fantasioso in oggetti unici.

E come non vedere una fornita e meravigliosa biblioteca a volte silenziosa e a volte piena di parole lette e interpretate per dare vita a un testo.

Che esplosione di colori nell’aula di educazione artistica, dipinti sulle pareti e riproduzioni dei geni del rinascimento come Leonardo, Michelangelo, Raffaello!

La scuola che ho visto era pulita e ordinata perché erano gli alunni stessi che provvedevano a mantenerla sempre impeccabile, pronta per una nuova giornata di lezione.

Ho visto il sorriso stampato sul volto degli alunni che frequentavano quella scuola e sguardi di concentrazione e impegno perché mai nessuno di loro era stato punito, rimproverato, deriso, giudicato o distratto.

Ho visto aule piene ma non affollate, ho visto presenza perché una scuola così non se la sarebbero persa nemmeno un giorno! E le ho viste vuote, quando gli alunni erano andati a visitare un museo o a scoprire attività contadine o artigianali e la soddisfazione che sa regalarti la terra con ogni suo germoglio spuntato o quella di chi crea qualcosa con le proprie mani.

La scuola che ho sognato è la Scuola del qui e ora dove si impara a vivere e si continua a sognare.

3V guarda ai sognatori, quelli che vedono il benessere dell’essere umano al centro della propria azione e con un particolare riguardo ai bambini, ai giovani.
Viviamo un’epoca disumanizzante e i sognatori sono un balsamo.
Ringraziamo Franco Serico, Attivista 3V, per avere questa visione e sostenere il progetto di una scuola umana.

Segui i nostri social:    

Unisciti all’onda di chi non si rassegna, non dimentica, non si arrende alla follia sociale, ma afferma e afferma ancora una nuova concezione della vita, dell’umanità e, quindi, della politica!

Aderisci ora!

Un laboratorio, una scuola, una fucina di idee dove forgiare concretamente e insieme la nuova politica, perché vogliamo essere la nuova politica e costruire con le nostre mani la comunità in cui crediamo.

Scopri i prossimi appuntamenti!

Sostieni il nostro partito! Il tuo contributo verrà impiegato per diffondere le nostre campagne, organizzare manifestazioni e, attraverso le elezioni, irrompere nelle istituzioni!

Sostienici

Contro la falsa lotta all’evasione, contro la moneta elettronica, in difesa dell’economia di persone reali, nasce l’iniziativa di solidarietà #ioPagoInContanti

Sostieni la campagna

17 ragioni di medici e scienziati che ci convincono a non vaccinarci per il Covid-19. Leggi gli studi e le fonti su: #ioNonMiVaccinoPerché

Sostieni la campagna

Il partito politico 3V opera con il solo intento di perseguire il bene comune, cioè il benessere di tutti i cittadini, in armonia con l’ambiente e con ogni forma di vita. Leggi la nostra visione