La vaccinazione Covid imposta sul lavoro è illegale

| Il Consiglio 3V |

La campagna vaccinale anti-Covid, in atto nel nostro Paese, sta comportando particolari pressioni verso alcune categorie di lavoratori affinché si sottopongano alla vaccinazione.

Riteniamo doveroso ricordare e precisare che un datore di lavoro non può minacciare ritorsioni, né licenziamenti, al dipendente che rifiuta di sottoporsi alla vaccinazione per il Covid. Qualsiasi imposizione non sarebbe infatti legittima per legge.

Se si dovessero però verificare episodi di mobbing o violazione della privacy, è fondamentale che ogni lavoratore diventi consapevole dei propri diritti, in particolare di quelli esplicitati dagli articoli 13 e 32 della Costituzione Italiana, e soprattutto che li faccia valere insieme all’osservanza dei principi di precauzione e di autodeterminazione che si fondano a loro volta sull’inviolabile diritto al rispetto della dignità umana.

Informarsi è un atto di responsabilità per esercitare pienamente la libertà di scelta terapeutica: https://www.movimento3v.it/2020/12/29/io-non-mi-vaccino-perche/

#IoNonMiVaccinoPerché

  1. Perché non sono una cavia
  2. Perché potrei comunque ammalarmi
  3. Perché potrei comunque infettare gli altri
  4. Perché non si conoscono reali statistiche sul virus, ma solo quelle basate su tamponi inaffidabili
  5. Perché esistono cure efficaci per il Covid
  6. Perché faccio prevenzione primaria
  7. Perché non si conoscono gli effetti collaterali a medio e lungo termine del vaccino e le case farmaceutiche non se ne assumono la responsabilità
  8. Perché non sono mai stati usati prima farmaci a mRNA e possono costituire una manipolazione epigenetica del DNA
  9. Perché in Italia non si fa di regola farmacovigilanza attiva
  10. Perché senza saperlo potrei essere già immune

Riferimenti
La Costituzione italiana

Art.13
La libertà personale è inviolabile. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, né qualsiasi altra restrizione della libertà personale, se non per atto motivato dell’autorità giudiziaria

Art.32
La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

Movimento 3V – Partito Politico
Il Consiglio

Sostieni il nostro partito! Il tuo contributo verrà impiegato per diffondere le nostre campagne, organizzare manifestazioni e, attraverso le elezioni, irrompere nelle istituzioni!   Sostienici

Lavoratori consapevoli 3V

La risposta di 3V agli operatori sanitari a rischio di obbligo vaccinale: diventare lavoratori consapevoli. Grazie a conoscenza e autodeterminazione è possibile esercitare responsabilmente la propria libertà di cittadini.

Leggi tutto l’articolo 

Le 15 ragioni di medici e scienziati che ci convincono a non vaccinarci per il Covid-19. Leggi gli studi e le fonti su: #ioNonMiVaccinoPerché

Sostieni la campagna

Contro la falsa lotta all’evasione, contro la moneta elettronica, in difesa dell’economia di persone reali, nasce l’iniziativa di solidarietà #ioPagoInContanti

Sostieni la campagna

Il partito politico 3V opera con il solo intento di perseguire il bene comune, cioè il benessere di tutti i cittadini, in armonia con l’ambiente e con ogni forma di vita. Leggi la nostra visione

NEWSLETTER 3V